Informativa
Il nostro sito web utilizza cookies, anche di terzi, per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per maggiori informazioni o per modificare le tue preferenze sui cookies di terzi accedi alla nostra Cookie Policy.


01#Venezia ed il
Descrizione Itinerario

Scoprire l’archeologia industriale e l’utopia dell’urbanistica novecentesca tra Porto Marghera, Mestre e Venezia è l’intento dell’itinerario. L’esperienza di muoversi comodamente in bicicletta e a piedi permette di fotografare e di visitare alcuni dei luoghi più “nascosti” del Novecento veneziano. Molteplici le figure carismatiche che “rivivono” lungo il percorso storico di conoscenza: Taliercio, Mattei, Breda, Volpi di Misurata, Piccinato, Samonà, Trincanato, Emmer. L’itinerario si inoltra nei parchi di San Giuliano e di Forte Marghera, appartenenti all’ampio sistema dei “Boschi di Mestre”, aree verdi di rigenerazione urbana atte all’aggregazione sociale, con programmi annuali di eventi sportivi e culturali. L’archeologia industriale a Venezia si esplicita nel complesso dell’Arsenale, piuttosto che nelle ex aree industriali della Giudecca quali il Mulino Stucky o l’Ex Junghans. Un modello di riappropriazione ad uso pubblico è la “Tesa 105” dell’Arsenale, concepita come un nuovo hub informativo correlato agli eventi internazionali.