Informativa
Il nostro sito web utilizza cookies, anche di terzi, per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per maggiori informazioni o per modificare le tue preferenze sui cookies di terzi accedi alla nostra Cookie Policy.


09#Montello e Colli Asolani
Descrizione Itinerario

Il massiccio del Montello, dalla caratteristica forma arrotondata e dalla fitta copertura arborea, è sicuramente una delle aree più riconoscibili della Marca Trevigiana, quasi isolato fra la pianura veneta a sud e l’alveo del fiume Piave a nord. Per secoli il bosco del Montello è stato assoggettato alle disposizioni della Repubblica di Venezia, che ne ricavava il legname per la costruzione delle navi presso l’Arsenale, quindi è divenuto un avamposto delle truppe italiane durante la Grande Guerra, quando venne realizzato un complesso sistema di osservatori, bunker e trincee tuttora riconoscibile e visitabile. Più ad occidente si allungano invece i Colli Asolani, dolci rilievi dove la bellezza del paesaggio si coniuga ad altri motivi di interesse: il centro storico di Asolo legato a Eleonora Duse, Caterina Cornaro e Pietro Bembo, Maser con la palladiana Villa Barbaro e i suoi vigneti e la produzione di ciliegie, Cornuda e il Santuario della Madonna di Rocca. L’itinerario mette in comunicazione i due rilievi, intercettando le numerose eccellenze territoriali, sfruttando il percorso ciclopedonale dello Stradone del Bosco ai piedi del Montello e il sentiero “da Rocca a Rocca”, che si sviluppa sul crinale dei Colli Asolani ed è caratterizzato da scorci di eccezionale panoramicità.