Informativa
Il nostro sito web utilizza cookies, anche di terzi, per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per maggiori informazioni o per modificare le tue preferenze sui cookies di terzi accedi alla nostra Cookie Policy.


30#Verso l
Descrizione Itinerario

La direttrice ferroviaria che collegava il capoluogo della Marca alla cittadina mantovana di Ostiglia sulle sponde del fiume Po rappresenta un tracciato di grande importanza per le pratiche escursionistiche in bicicletta e il turismo lento. La ferrovia, il cui progetto risale agli anni a cavallo fra XIX e XX secolo, ma venne approvato molto tempo dopo, venne completata all’inizio degli anni ’40 del 1900, in concomitanza con lo scoppio della Seconda Guerra Mondiale, e utilizzata soprattutto per il trasporto di truppe e materiale bellico. Fortemente danneggiata dai bombardamenti degli alleati, venne parzialmente rimessa in funzione nel dopoguerra, per essere definitivamente dismessa in tutta la sua lunghezza nel 1997. Dei totali 118 chilometri di lunghezza, allo stato attuale 52 sono stati trasformati in una splendida pista ciclabile, che va dalle porte della città di Treviso a Bevadoro di Campodoro, non lontano da Piazzola sul Brenta. La ciclabile, che insiste sul sedime della vecchia ferrovia, presenta un fondo in parte sterrato e in parte asfaltato, e intercetta interessanti eccellenze territoriali come l’Oasi di Cervara a S. Cristina di Quinto di Treviso e la Rotonda di Badoere, oltre ad incrociare interessanti itinerari come il Cammino di Sant’Antonio e la Ciclovia del Brenta.