Informativa
Il nostro sito web utilizza cookies, anche di terzi, per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per maggiori informazioni o per modificare le tue preferenze sui cookies di terzi accedi alla nostra Cookie Policy.


31#Il Fiume Bacchiglione - Veggiano - Codevigo - Battaglia Terme
Descrizione Itinerario

Fra colli, canali storici del territorio patavino e zone umide lagunari, il Bacchiglione si distingue per le sue caratteristiche di via d’acqua di notevole rilevanza, dove si intrecciano molteplici attrattive storiche e paesaggistiche, di sicuro interesse turistico. Il tratto padovano del fiume è fruibile grazie all’itinerario ciclabile che si sviluppa fra le sommità arginali del corso d’acqua e i contesti golenali in prossimità dell’alveo, sfruttando la viabilità campestre e segmenti stradali poco frequentati dal traffico veicolare. Il percorso ha il proprio punto di partenza nel territorio di Veggiano e prosegue verso Cervarese Santa Croce attraverso le pertinenze fluviali del Bacchiglione, per giungere al Castello di San Martino della Vaneza, immerso in un piacevole contesto rurale. Dall’interessante edificio storico, sede di un museo archeologico, la ciclovia si spinge verso la città di Padova, mantenendosi sugli argini del fiume e lambendo i centri abitati della cintura urbana patavina. L’itinerario punta quindi decisamente verso sud lungo il canale Roncajette, fino a raggiungere Bovolenta, dove il Bacchiglione riceve le acque del Canale Vigenzone, antica idrovia deputata alla navigazione fluviale. Una deviazione verso ovest consente di pervenire a Battaglia Terme e ai Colli Euganei, mentre il percorso principale prosegue in direzione di Pontelongo, sulle tracce dell’antica “Via del sale e dello zucchero”, e si allunga parallelamente al Bacchiglione fino a Correzzola e quindi a Codevigo, giungendo all’oasi naturalistica di Cà di Mezzo, al confine con la Provincia di Venezia.