32#Taglio Nuovissimo
Descrizione Itinerario

I territori della terraferma veneziana presentano delle bellezze paesaggistiche uniche nel loro genere, con gli ambienti palustri delle zone umide ai margini della Laguna Veneta, le Ville Venete, i canali storici realizzati dalla Serenissima per regolamentare i deflussi e praticare la navigazione commerciale. L’aspetto storico-geografico è al centro dell’itinerario del “Taglio nuovissimo”, percorso turistico posto lungo la via d’acqua seicentesca che collega il Naviglio Brenta al limite meridionale della Laguna di Venezia. Il canale costituisce il prolungamento a sud del Taglio Nuovo, realizzato per convogliare le acque del Muson Vecchio nel Naviglio Brenta. L’itinerario ha inizio dalla città d’arte di Mira, conosciuta per la presenza nel suo territorio di bellissimi esempi di ville erette dai patrizi veneziani e per lo splendido scenario della Riviera del Brenta. Seguendo il Taglio Nuovissimo, il percorso si dirige verso le vicine aree anfibie lagunari, la cui conformazione si può osservare con una breve deviazione verso la località Le Giare. Scendendo lungo il canale si giunge quindi al centro abitato di Lugo, che conserva la settecentesca chiesa di S.Maria, sede del Museo Archeologico di Campagna Lupia, non lontano dalla riserva naturale di Valle Averto, importante sito naturalistico. Proseguendo in direzione di Chioggia attraverso le terre di bonifica, si incontra l’idrovora di Lova, storico manufatto idraulico ottocentesco situato a poca distanza dal paese omonimo, dove si conclude l’itinerario.