Informativa
Il nostro sito web utilizza cookies, anche di terzi, per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per maggiori informazioni o per modificare le tue preferenze sui cookies di terzi accedi alla nostra Cookie Policy.


03#Dal Sile al Livenza
Descrizione Itinerario

Partendo dalla greenway del GiraSile (Ciclovia E4), il percorso attraversa la parte orientale della provincia di Treviso e raggiunge il corridoio fluviale della Livenza, intercettando i più significativi siti naturalistici e storico architettonici presenti nel territorio fra i due fiumi. Sfruttando e intersecandosi con gli itinerari già esistenti, tra cui la Strada dei Vini del Piave, il tracciato prima si allunga nel basso Piave caro a Hemingway, toccando il Castello di Roncade, l’Abbazia del Pero di Monastier e il Sacrario di Fagarè, quindi, superata l’asta fluviale plavense, si inoltra in una vasta zona a vocazione vitivinicola, per la degustazione di ottimi vini. All’altezza di Motta di Livenza si giunge al porto fluviale della “Livenzetta”, punto strategico per la navigazione fluviale verso Caorle e la costa adriatica. Percorrendo verso nord la Livenza, una vera e propria oasi naturale lineare, si incontra l’ampia zona naturalistica del Prà dei Gai, e si raggiunge quindi la “città fluviale” di Portobuffolè, con i suoi musei e architetture nel centro storico. Da qui si perviene al parco Ansa Restera Zandegiacomi a Campomolino di Gaiarine e, attraversando la “Val de Gorg”, al Museo Comunale “Maglio dei Tonet” a Francenigo, affacciato sul corso della Livenza, via d’acqua che si presta sia all’escursionismo a piedi e in bicicletta sia a quello fluviale, utilizzando i numerosi approdi per canoe e barche. Partenza percorso: Francenigo di Gaiarine Arrivo percorso: Musestre